Se ricevete un verbale per posta raccomandata A.G. attenti ai termini ! .....di Luca RICCI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Se ricevete un verbale per posta raccomandata A.G. attenti ai termini ! .....di Luca RICCI

Messaggio  Luca Ricci il Gio Mar 03, 2016 3:22 am

Se ricevete un verbale per posta raccomandata  A.G. attenti ai termini ! .....
di Luca RICCI

Attenzione a calcolare bene i termini per le vostre azioni dopo aver ricevuto un verbale tramite raccomandata, la trappola è sempre in agguato.

inosservata e inapplicata la sentenza della corte costituzionale
http://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2010&numero=3
che dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 140 cod. proc. civ., nella parte in cui prevede che la notifica si perfeziona, per il destinatario, con la spedizione della raccomandata informativa, anziché con il ricevimento della stessa o, comunque, decorsi dieci giorni dalla relativa spedizione.

in sostanza la Pubblica Amministrazione non tiene conto della sentenza della Corte Costituzionale e continua ad applicare la norma anche se abrogata.


Proviamo a fare un esempio riceviamo oggi un verbale direttamente dal postino per una violazione dell'art. 142 comma 8 del Codice della Strada, la busta contiene il verbale nelle sua varie pagine, alcuni bollettini postali per effettuare il pagamento e anche un modulo per dichiarare il responsabile dell'infrazione per la decurtazione dei punti patente ( il nostro esempio è un comma 8 ma vale per ogni sanzione in cui è prevista la decurtazione dei punti patente al responsabile ).
ecco i nostri termini per tutte le nostre possibilità che ci si pongono davanti, a partire da domani ( dal giorno successivo alla ricezione del verbale si inizia a contare! ).

1) entro 5 giorni per pagare con lo sconto del 30%  
2) entro 30 giorni per presentare ricorso al Giudice di Pace
3) entro 60 giorni per presentare ricorso al Prefetto
4) entro 60 giorni se non avete presentato ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto per dichiarare il responsabile dell'infrazione, se invece avete presentato ricorso allora potete anche astenervi dal dichiarare il responsabile fino a che il procedimento non è definito e non è stato annullato o archiviato il verbale.
5) dal 5 al 60 giorno per pagare il verbale .

Fin qui tutto normale voi direte che leggete, ma ecco che scatta la trappola e nessuno ve lo dice ovviamente, mettiamo il caso che  quando arriva il postino voi non ci siete a casa e vi lascia l'avviso nella buca della posta e riporta la raccomandata all'ufficio postale per il ritiro direttamente o per delega del destinatario, cosa succede ?

Nulla di preoccupante voi direte andrò a prenderla prima possibile e se lo fate entro 10 giorni (sempre calcolati dal giorno successivo che vi trovate l'avviso) i termini già spiegati sopra non cambiano cioè dal giorno successivo che andrete a prendere la raccomandata decorrono i termini di 5 / 30 / 60  per le nostre azioni che decideremo di fare o no.

Ora ipotizziamo che la raccomandata per nostri motivi andremo a ritirarla oltre 10 giorni , facciamo al 23 esimo giorno che è in deposito all'ufficio postale, l'ignaro cittadino non sa che è scattata la trappola e lui è la vittima designata.

ora facciamo delle ipotesi e le numeriamo con la stessa sequenza dell'esempio sopra:
quindi abbiamo ritirato il verbale in giacenza all'ufficio postale dopo 23 giorni:

ipotesi 1) paga il verbale entro 5 giorni con la riduzione del 30 %.
ipotesi 2) presenta ricorso al Giudice di Pace al 28 giorno dalla ricezione del verbale.
ipotesi 3) presenta ricorso al Prefetto al 58 giorno dalla ricezione del verbale
ipotesi 4) decide di comunicare il responsabile al 58 giorno dalla ricezione del verbale.
ipotesi 5) paga il verbale al 58 giorno.

secondo voi le ipotesi sono condotte corrette ?
sono certo che in molti diranno di SI ma invece per la pubblica Amministrazione NO, nessuna di queste lo è e le conseguenze saranno gravi.

In sostanza cosa succede invece se la raccomandata non andremo a prenderla entro 10 giorni ? , per legge la raccomandata è come se l'avete ricevuta e quindi è notificata anche se rimane in giacenza all'ufficio postale, quindi a partire dall'undicesimo giorno che il nostro verbale è in giacenza alla posta iniziano a partire i termini di 5 / 30 / 60 giorni e nel caso esempio se ritiriamo la nostra raccomandata al 23 giorno di fatto il nostro verbale è già notificato da 13 giorni ( 23 - 10 = 13) ,  quindi ecco gli errori e le conseguenze:

avendo ritirato il verbale al 23 esimo giorno di fatto il verbale è notificato già da 13 giorni, quindi il nostro ignaro cittadino cosa gli succederà nelle ipotesi elencate sopra?
ipotesi 1) ha pagato in forma ridotta del 30 % , NON poteva farlo perché il termine di 5 giorni per pagare in forma ridotta erano già scaduti !.
ipotesi 2) il ricorso al Giudice di Pace è stato presentato NON al 28 esimo giorno ma al 41 esimo ( 28 + 13 =41) quindi il giudice di pace lo riterrà fuori termine.
ipotesi 3) il ricorso al Prefetto è stato presentato  non al 58 esimo giorno ma al 71 esimo ( 58 + 11 = 71 ) quindi il prefetto rigetterà perché fuori termine.
ipotesi 4) se comunicate il responsabile dell'infrazione con la convinzione di essere al 58 giorno in realtà invece siete già al 71 e quindi non sarà ritenuta valida la comunicazione.
ipotesi 5) se pagate il verbale con la convinzione di essere al 58 esimo giorno invece siete già al 71 ( 58 + 13 = 71 ) siete fuori termine e il pagamento non verrà accettato.

conseguenze ? eccole:
Ogni eventuale versamento effettuato ( insufficiente perché ridotto erroneamente del 30 % o oltre i termini) non può essere utilizzato in forma cumulativa quindi è come se non avete fatto nulla, il procedimento sanzionatorio sarà considerato come non pagato e vi sarà comminata una sanzione doppia più spese e interessi a distanza di mesi ( forse anche 1 o 2 anni ) .

Ogni ricorso presentato sarà respinto e il procedimento sanzionatorio sarà considerato come non pagato con le note conseguenze, raddoppio più spese e interessi.

E infine se avete comunicato il responsabile dell'infrazione oltre i termini la vostra comunicazione sarà considerata nulla e quindi riceverete a pochi mesi di distanza un ulteriore verbale di circa 300 euro ( violazione art. 126 Codice della Strada omessa comunicazione del responsabile)

Spero con questo di essere stato chiaro, calcolate bene i termini se non ritirate subito il verbale dal postino, se lo fate entro 10 giorni dal deposito nulla cambia ma se lo ritirate oltre il decimo giorno RICORDATEVI CHE PER LEGGE IL VERBALE E' NOTIFICATO A PARTIRE DALL' 11 ESIMO GIORNO DAL DEPOSITO QUINDI FATE BENE I CALCOLI.


Ma c'è la sentenza della corte costituzionale
http://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2010&numero=3
che dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 140 cod. proc. civ., nella parte in cui prevede che la notifica si perfeziona, per il destinatario, con la spedizione della raccomandata informativa, anziché con il ricevimento della stessa o, comunque, decorsi dieci giorni dalla relativa spedizione.
quindi ?
Bisogna innanzitutto tener presente che ogni singola parte della nota 2) conclusiva della sentenza, ha quale riferimento l’illegittimità costituzionale della data di spedizione; pertanto, oltre che da attenta lettura, è anche ovvio, che ai fini del conteggio per il pagamento o ricorso non potrà appunto essere mai presa a riferimento la data di spedizione, è pacifico quindi che la data di riferimento, sempre come riportato nella sentenza è la data di ricezione effettiva da parte del destinatario, della raccomandata di avviso o, in assenza di questa, al compimento del 10 ° giorno di giacenza alle poste, della cui giacenza se ne da avviso informativo al cittadino mediante inserimento nella cassetta postale.

in sostanza la Pubblica Amministrazione non tiene conto della sentenza della Corte Costituzionale e continua ad applicare la norma anche se abrogata.

Luca RICCI
Presidente di AutoMoto Club Romagna

_________________
per contattare Luca Ricci (snoopy)  se è possibile utilizzate sempre il forum altrimenti:
Luca Ricci cellulare 3482821706 (sempre acceso)
contatto skype = snoopy.luca
e mail = acr@lucaricci.it
è gradito un sms di pre-contatto del tipo:
" sono PINCO PALLO quando la posso chiamare ?"
in caso invece di verbale in corso chiamare a voce ed esordire con la frase " aiuto multa in corso "
in caso di difficoltà nella procedura per iscriversi al forum segnalatemelo con sms

Luca Ricci
Admin

Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 18.12.12

Vedere il profilo dell'utente http://acromagna.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum